Arteriosclerosi dell’estremità: cause e trattamento

Oggi parliamo di questo tipo di aterosclerosi che si verifica nei vasi sanguigni delle gambe e dei piedi. Si tratta di una malattia molto comune chiamato arteriosclerosi obliterante e che dovrebbe, prima di tutto, un indurimento delle arterie causato dalla presenza di placche di grasso.

Questo comporta alcune complicazioni che possono che già si conosce in prima persona, come possono essere problemi circolatori, vene varicose, gonfiore delle gambe e dei piedi, formicolio, notte crampi e affaticamento muscolare.

Come può essere prevenuta? Da allora. Con pochi e le abitudini più sane per evitare di arteriosclerosi obliterante. Ora, se questa è una condizione medica che già soffre il vostro giorno per giorno, prendere nota di questi semplici consigli, si sono sicuro, che si sta per essere di alcun aiuto.

Arteriosclerosi dell’estremità: Quali sono i suoi sintomi?

Venas varices

In primo luogo, è importante sapere che l’arteriosclerosi delle estremità è uno dei disturbi più comuni tra le donne e, a sua volta, è correlata ad altre patologie delle coronarie, carotidi e malattia arteriosa degli arti inferiori.

Cioè, non è un problema isolato che appare all’improvviso, ma, nella sua maggioranza, sono i disturbi associati alla pressione alta, colesterolo alto, obesità e, a sua volta, per il patrimonio di famiglia.

Ora vediamo quali sono i sintomi di solito presente:

L’accumulo di grasso sulle pareti interne delle arterie causa, come già sapete, il processo di indurimento della stessa, ma dobbiamo anche sapere che circolano meno sangue per le gambe e i piedi, anche noi ricevono meno ossigeno. Questo si traduce in fatica, in piedi a pochi minuti e subito sento i crampi e un bruciore molto intenso sulle gambe. Se non si riceve la quantità sufficiente di ossigeno nei tessuti dei muscoli, questi sono infiammate e il corpo reagisce con l’accumulo di liquidi. Quindi, possiamo notare che le scarpe che ci opprime, che non si adattano, e vediamo le gambe con il volume più alto. L’arteriosclerosi delle estremità è di solito appaiono, nel complesso, tra i 50 e i 55 anni. Daremo conto di sentire un pò di “bruciare” le gambe quando siamo a riposo, e soprattutto di notte, a letto, impedendoci di dormire. È un po ‘ fastidioso e doloroso che ci deruba della nostra qualità di vita. I dolori sono concentrati per lo più al polpaccio, così come in piedi, fianchi o glutei. L’arteriosclerosi delle estremità studiato sempre con le vene varicose, flebiti, e anche con l’artrite. Cure Palliative per l’aterosclerosi nelle estremità

Il trattamento dell’arteriosclerosi dell’estremità si basa, principalmente, su come cambiare le nostre abitudini di vita. Sarà il vostro medico, che darà le linee guida più appropriato per il vostro caso e il vostro particolarità. Tuttavia, il trattamento della droga, siamo in grado di aggiungere questi semplici consigli.

Ne prendiamo atto?

1. Una moderata attività fisica

Caminar

Una moderata attività fisica è essenziale per promuovere la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti. L’esercizio più raccomandato che si pratica, sempre con moderazione, è aerobico, che è a dire, quello che mette in moto il nostro cuore. Vuoi qualche esempio?

Camminare mezz’ora al giorno. Praticato nuoto per 20 minuti. Giro in bici 15 minuti (sempre e quando non si hanno problemi alle ginocchia o artrite). 2. Tè di aglio e limone per iniziare la giornata

ajo

Questo rimedio è molto adatto a ridurre il colesterolo cattivo nelle arterie, ridurre l’infiammazione e promuovere la circolazione del sangue. Vi diciamo come preparare:

Ingredienti

Uno spicchio di aglio Un bicchiere di acqua (200 ml) Un po ‘ di zenzero grattugiato (3 g) 1 cucchiaio di succo di limone (15 ml) Un cucchiaio di miele (25 g)

Preparazione

È così semplice come tagliare prima che uno spicchio di aglio e poi bollire tazza di acqua. Quando arriva a bollore, aggiungere lo zenzero, il miele e l’aglio. Lasciate che cuocere insieme per 20 minuti e poi riposare per altri dieci. Questo è quando si aggiunge il succo di limone. Bere per 10 giorni, e il resto è a 5.

3. I benefici del succo di melograno

jugo-de-granada

Se c’è qualche frutto appropriata per promuovere la salute e la flessibilità delle arterie è il melograno. Ricco di antiossidanti, fibre e vitamine, e riesce a rimuovere quelle placche di grasso che portare ad aterosclerosi.

4. Infuso di tè bianco e menta

Té-blanco-Teaposy-Flores-de-té

Questa tisana a base di menta e tè bianco è delizioso, medicinali e molto efficace per promuovere la circolazione del sangue, ridurre il dolore muscolare e ridurre il colesterolo cattivo, che indurisce le arterie. È interessante sapere che il tè bianco è rimedio naturale ricco di antiossidanti, in modo tale che diventa quasi un must per questo tipo di disturbi.

Prendere nota di come preparare e gustare ogni sera.

Ingredienti

20 grammi di tè bianco 20 grammi di menta Un cucchiaio di miele (25 g) 1 bicchiere di acqua (200 ml)

Preparazione

La prima cosa da fare sarà mettere a bollire un bicchiere di acqua. Una volta ebollizione, aggiungere il tè bianco e menta. L’odore è molto piacevole. Ora, devi solo lasciar fare l’infusione più di 20 minuti, e addolcire in seguito con il miele. Deliziosi!!!

5. Gli alimenti che non dovrebbero mancare nella tua dieta

Avena-y-manzana-verde

Una dieta sana, dove noi stessi e di rinunciare, di grassi animali, farine raffinate e dolci, è essenziale per prevenire l’arteriosclerosi delle estremità. Tenete a mente questi alimenti che, da oggi, non deve mancare nella vostra dieta:

La farina d’avena Mela verde Pesce azzurro Frutti ricchi di antiossidanti come limoni, arance, ananas, kiwi… Avocado Aglio Curcuma Olio di oliva Spinaci Pomodoro

Lascia un commento