Attenzione! L’insonnia può farci soffrire di diabete

Come già sappiamo, l’insonnia, in caso di cronica, colpisce molte zone della nostra salute. I sensi diventano più lento, trascinando a fatica, che tende a costruire e a noi subire cambiamenti metabolici che possono essere molto gravi.

Come ci dicono gli esperti, possiamo tutti soffrono di insonnia ad un certo punto nella nostra vita. Tuttavia, il rischio è maggiore al momento che questa condizione diventa cronica.

Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Diabetologia non riposare durante la notte correttamente aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo II, ha un impatto diretto sul nostro peso e mette a rischio la nostra salute cardiovascolare.

Vi invitiamo a conoscere tutte le informazioni.

L’insonnia e il suo rapporto con il diabete

Diciamo che una persona a soffrire di insonnia quando è sottoposto a costante risvegli durante la notte, in modo che prenda più di un’ora ad addormentarsi, e non riesce a riposare per più di due ore di fila.

Nel caso In cui questo è una ripetizione di una media di 3 o 4 giorni a settimana per diversi mesi, in quanto stiamo parlando di insonnia cronica, al punto che la nostra salute sta per essere colpiti.

Cause di insonnia

Dobbiamo tenere a mente che nessun caso è uguale. L’origine delle nostre difficoltà di conciliare un profondo e riposante sonno non sarà la stessa di quella del nostro collega di lavoro o il lavoro di un nostro fratello.

Si consiglia di leggere anche “le ferite dell’anima e il dolore di testa“

Pertanto, si deve tener conto che non tutti potranno lavorare le stesse cose. Bisogna sempre conoscere l’origine dell’insonnia, che, da normale, si potrebbe avere le seguenti caratteristiche:

Insomnio y mala respiración

Malattie: a volte, soffrono di reumatologica, renale, fibromialgia o essere passare attraverso la menopausa può certamente influenzare la qualità del nostro riposo. Dobbiamo anche tenere a mente che ci sono diversi fattori ambientali che influenzano in modo negativo sulla qualità del mio sogno: lavorare in turni di notte, dormire in stanze dove fa caldo, o dove c’è un sacco di rumore ambientale determina anche questo problema. L’insonnia primaria, per parte sua, è quella in cui non è possibile identificare una chiara causa del disturbo. È qualcosa che dobbiamo prendere in considerazione e che i nostri medici a determinare. A sua volta, si può anche soffrire di ciò che è noto come l’insonnia idiopatica, che ha la sua origine nell’infanzia ed è associata con l’apprendimento errate abitudini di sonno.

Lee è anche per “combattere l’insonnia prendendo banana con il miele“

Le conseguenze metaboliche mancanza di sonno

Triglicéridos en sangreSenza dubbio, a noi sembra qualcosa di incredibile che l’insonnia o la mancanza di sonno a lungo termine può portare a diabete ma, per fare questo, è importante prendere in considerazione lo studio del dr. Esra Tasali svolte nell’Unità del Sogno, dell’Università di Chicago (Stati uniti).

Per un anno abbiamo monitorato il resto di 20 volontari che soffrono di insonnia. Questi pazienti a dormire ogni notte, una media di 4 ore o meno.

Ogni giorno avevano una serie di analisi per monitorare la salute del tuo cuore e il livello di acidi grassi nel sangue, oltre all’insulina, colesterolo, noradrenalina e cortisolo.

Ogni quattro giorni che hanno praticato un test per misurare la tolleranza al glucosio. Si è constatato che solo con il povero sonno durante la 3 giorni di fila (vale a dire, il resto meno di 4 ore) aumenta del 30% il livello di acidi grassi nel sangue. Questo aumento di acidi grassi nel sangue è mantenuta fino a 5 ore più tardi. Che dire, è arrivato a un picco così alto che la capacità dell’insulina di regolare lo zucchero nel sangue è stato inibito. Quando una persona soffre di insonnia, inoltre, soffre di un aumento dei livelli di adrenalina nel sangue, favorendo così la necessità di alzare ancora di più acidi grassi. Il livello di glucosio non è cambiato in pazienti affetti da insonnia, ma la capacità dell’insulina di regolare diminuita del 23%. Tutto questo porta ad una chiara resistenza all’insulina che è proprio alla deriva nel diabete di tipo 2.

Vi consigliamo di leggere “la danza e a piedi si può proteggere contro la malattia di Alzheimer“

Conclusioni si dovrebbe tenere a mente

Con questo studio dimostriamo qualcosa che abbiamo già sospettato per un lungo periodo di tempo: l’insonnia cronica può alterare il metabolismo dei lipidi e riduce la capacità dell’insulina di regolare lo zucchero nel sangue.

dormir bien para combatir la diabetes

Secondo noi esperti spiegano che se la popolazione possa godere di un sonno tranquillo, combatiríamos una gran parte dell’attuale epidemia di obesità e diabete. Per questo motivo, è fondamentale che prima di una mancanza prolungata di riposo che si estende al di là di uno o due mesi, consultare il nostro medico. A seconda della loro origine (stress o malattia) di cosa ci occupiamo le strategie più opportune tenendo conto delle nostre peculiarità.

Il resto è la salute, il buon sonno è la soluzione a molti problemi. Vale la pena tenendo presente.

Lascia un commento