Come eliminare schegge da mani e piedi

Come eliminare schegge da mani e piedi? Piccoli pezzettini di legno o spine possono entrare sottopelle involontariamente: vediamo insieme come agire per estrarli nel miglior modo possibile e con velocità.

Woman putting a plaster on her thumbWoman putting a plaster on her thumb

Ripulire con l’acqua

L’acqua è basilare: è bene porre la parte interessata dall’intrusione della scheggia sotto l’acqua corrente al fine di ripulire la ferita da eventuali impurità. Questo passaggio è necessario al fine di evitare infezioni sul lungo periodo. L’entrata di una scheggia deve essere trattata, da questo punto di vista, come una qualsiasi ferita più estesa: la pulizia è basilare.

Come estrarre la scheggia

Per estrarre la scheggia o la spina dalle mani e dai piedi è necessario avvalersi di strumenti adeguati: parliamo di piccoli frammenti che si insinuano sottopelle. Non si può pensare di estrarli con le dita. Ecco che la soluzione passa per l’uso di pinzette da trucco, che devono essere lavate e disinfettate per estrarre il corpo estraneo. Si può provare del dolore, ma si tratta di una sensazione temporanea.

Se la spina o la scheggia dovessero rompersi, ovviamente l’estrazione si complicherebbe. In questo caso è consigliato usare un ago disinfettato con alcol o acqua ossigenata per attirare all’esterno, con delicatezza, il pezzo di scheggia  o di spina rimasto all’interno. La ferita deve essere poi disinfettata accuratamente e coperta con un cerotto per un paio di giorni. Se al contrario la spina o la scheggia sono superficiali si può provare con la crema di ittiolo: il suo potere astringente e 24 ore faranno uscire da soli questi corpi estranei.

Quando aspettare per l’estrazione

Spine o schegge possono infilarsi anche sottopelle all’altezza della coscia nel caso ad esempio ci utilizzino sedute vecchie e poco stabili. Quando ciò accade, a causa del maggiore spessore dell’epidermide non sempre si riesce ad estrarre il corpo estraneo immediatamente. Gli esperti suggeriscono in questo caso, se non si prova fastidio, di attendere anche una decina di giorni che la pelle si rinnovi da sola al fine di lasciare che la spina o la scheggia escano da sole.

| ARS

Lascia un commento