Come rilevare il cancro al seno?

Il cancro al seno è una malattia molto comune per le donne. Anche se è impossibile sapere chi giocherà, visto che molti dei fattori di rischio non possono essere modificati, sì, ci sono cose che si possono fare per avere il controllo del vostro corpo. Per saperne di più. Il coraggio di conoscere i dettagli per una diagnosi precoce, questa piccola azione può salvare la vita!

Qui vi faremo sapere alcuni problemi di cancro al seno, in modo che si sono sempre più informati sull’argomento. Per essere in grado di fare una buona diagnosi precoce è necessario sapere che cosa è questa malattia, che sono fattori di rischio per le quali è necessaria una diagnosi precoce e quali sono le pratiche. Se volete saperne di più, vi invitiamo a continuare la lettura.

Prima di tutto: che Cosa è il cancro al seno?

Il cancro al seno è causato dallo sviluppo di un tumore maligno che inizia nelle cellule della ghiandola mammaria. Comprendiamo per un tumore maligno a quelle cellule tumorali che vengono generati in tessuto ghiandolare della mammella e di invadere il resto del tessuto sano che lo circonda.

Perché è importante intervenire il più presto possibile?

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il 16% dei casi di cancro femminile sono diagnosticato un cancro al seno. Si ritiene che questo è il tipo più comune di cancro nelle donne. Per questo motivo, è richiesta particolare attenzione nel rilevare questa condizione di tempo. È ovvio che il precedente si rileva, maggiore è la probabilità di iniziare le cure necessarie e per ottenere la guarigione. Per essere chiara, individuazione della malattia precoce può fare la differenza tra la vita e la morte.

Il cancro al seno è una malattia che all’inizio non ci sono sintomi visibili. È il vostro tempo, questo tempo ideale per l’attacco. Secondo l’American Cancer Association – e rafforzare ciò che è stato detto sopra, in quasi tutti i casi vengono individuati e trattati precocemente può essere curata. E ‘ dimostrato che le campagne di diagnosi precoce, che vengono eseguiti sono altamente efficaci e hanno ridotto il numero di decessi dovuti a questa malattia.

Come possiamo vedere, quindi, è fondamentale la diagnosi precoce. Il primo passo è quello di informare noi e sapere che cosa possiamo fare per essere impedito. Di seguito, alcune chiavi di utilità.

Cancer de mama

Fattori di rischio noti

Un fattore di rischio è un elemento che aumenta la probabilità di sviluppare una certa malattia. È necessario chiarire che la presenza di uno o più fattori di rischio non implica che uno ha o sviluppare questa malattia. Questi sono semplicemente gli indicatori che ci permettono di metterci all’interno di uno dei gruppi che misura il rischio. Avere un record di questi consente di informare il medico in modo che egli possa agire di conseguenza. È importante sapere se ci sono parte di popolazione a rischio e che la cura che c’è da avere.

All’interno i fattori di rischio, ci sono fattori modificabili e non modificabili. Mentre non c’è una diretta relazione provata tra i fattori modificabili e la malattia, ci sono studi che indicano che c’è una qualche correlazione tra di loro. La conoscenza di loro, siamo in grado di apportare le modifiche necessarie nella nostra vita. Fattori Non modificabili:

Per essere una donna: Il principale fattore di rischio per questa malattia è di appartenere al genere femminile. Gli uomini possono sviluppare il cancro al seno, in quanto essi possiedono ghiandole mammarie, ma le probabilità sono molto più bassi che nelle donne. Hanno più di 55 anni: un Altro fattore di rischio non modificabile è l’età. Con l’età, aumenta il rischio di sviluppare il cancro al seno. Due di ogni tre pazienti con cancro al seno invasivo superato l’età di 55 anni. Possedere una predisposizione genetica: genetica è il terzo fattore di rischio. Avere una storia familiare di cancro al seno immediatamente implica un più rigoroso controllo per la diagnosi precoce. Si stima che tra il 5% e il 10% dei tumori al seno sono ereditari. Secondo l’American Cancer Association, hanno o hanno avuto un parente di sangue in diretta che ha sofferto di questa malattia raddoppia la probabilità di avere questa malattia a un certo punto nella vita. Avere una storia personale di cancro al seno: Questo è uno degli altri fattori di rischio invariato. Una donna che ha già sofferto di questa malattia è più probabile che la donna media in via di sviluppo di cancro al seno. Non avere figli: le donne che fino a trent’anni non si è sviluppato e data di nascita i bambini hanno una maggiore probabilità di sviluppare il cancro al seno. Non hanno dato succhiare: dopo aver attraversato il processo di allattamento al seno riduce il rischio di sviluppare questo tipo di cancro.

Fattori modificabili: All’interno i fattori di rischio modificabili abbiamo trovato l’obesità (soprattutto post-menopausa), il fumo, mancanza di esercizio fisico e la terapia a base di estrogeni per la menopausa.

Realizzare auto-esami

Da 20 anni di età, avere un seno auto-esami. Per avere questo tipo di esami del seno regolarmente permette di conoscere la via e come è composto il tuo seno sano. Così, nel caso in cui trovare ogni tipo di cambiamento, sarà facile da individuare. Auto-esame non serve come un metodo di screening quando usato da solo. Si dovrebbe sempre consultare il proprio medico di famiglia che cosa avete trovato o che si produce in dubbio.

Conoscere il proprio corpo e il vostro seno si può essere consentito di rilevare anomalie, come grumi, gonfiori, secrezioni, aumenta la temperatura, cambiamenti nella dimensione o la forma, il dolore, la pelle a scaglie, il cambiamento nel colore del capezzolo e intorno ad esso. Se non siete sicuri su come eseguire questi test, chiedi al tuo medico di insegnare il modo corretto per eseguire queste auto-esami.

Autoexamen

Realizzare esami clinici

Tra i venti e i quarant’anni, è necessario eseguire gli esami clinici del seno con il proprio medico. Tra queste età, si raccomanda di eseguire il test ogni tre anni.

Realizzare una mammografia

Dall’età di quarant’anni, è necessario eseguire un esame clinico del seno e una mammografia ogni anno. Una mammografia è uno studio di imaging a raggi X, che esplora la consistenza e la formazione della ghiandola mammaria. Fatto per motivi di salute e si deve prendere quando si hanno in modo che il professionista può valutare i risultati.

Dove e come posso avere un esame clinico e una mammografia?

Chiedi un appuntamento con il tuo ginecologo. Oltre a rispondere a tutti i dubbi che si hanno per quanto riguarda la materia e i fattori di rischio che riguardano, sarà in grado di insegnare a effettuare auto-esami e di effettuare gli esami clinici rilevanti.

Trovare un medico con cui ti trovi bene e sfrutta al meglio lo spazio che si prevista la consultazione di chiedere tutte le domande che potete trovare. Egli avrà il record della frequenza con cui avete fatto le varie analisi e dirvi di avere una mammografia quando necessario.

Bene, come potete vedere, il rilevamento di cancro al seno richiede azioni semplici che tutti noi dobbiamo tenere a mente per preservare la nostra salute. Che cosa su di te, come si controllano? Sapete come effettuare auto-esame? Fare le visite dal ginecologo, con la frequenza indicata?

Lascia un commento