Evitare cattivi ingredienti cosmetici

Per anni, con il movimento Lento Cosmetici vi dico che i vostri cosmetici è sbagliato ! Alcuni di greenwashing : si presentano come naturale, quindi, non sono. Altri promettono effetti miracolo e un lusso, ma contengono materiali sintetici che sono deludenti… E se era il punto per evitare di essere fregato ?

Cerchiamo di evitare il greenwashing

Immaginate un appuntamento con un(e) inconnu(e). Hai mai visto la persona nella vita reale, ma ci piace molto perché hai scambiato numerosi messaggi… Questo è un "blind date" : si potrà finalmente incontrare l’altro. Lui (o lei) ha descritto nel suo post : capelli biondi, pelle olivastra, occhi verdi, tutti che ti amo ! Il giorno dell’appuntamento, lui (o lei) è qui ! E poi, patatra : lui (o lei) è nulla di ciò che aveva scritto. Lui (o lei) ha mentito ! Piuttosto deludente, no ? Questo è esattamente ciò che sta accadendo con i cosmetici che si presentano come "naturale" e che contengono nella loro formula di derivati petrolchimici, siliconi, alcool, sostanze, conservanti sintetici e la lista continua… Questo è ciò che si chiama Greenwashing.

Spesso mi chiedete nei commenti o via e-mail o via Facebook : è che tale o tale brand è naturale ? Per semplificare, io centralizzare le informazioni un po ‘ più in basso…

Per molti anni, sono stato in grado di identificare in base al mio lavoro di giornalista e autore di marche che sono, come è naturale, o che stanno per trasmettere un messaggio, alludendo alla natura.

Ho elencato tra questi marchi i cui prodotti (non necessariamente tutti) contenere almeno un ingrediente sintetico, plastica, petrolchimica, o poco nobile. Parlo qui degli ingredienti cosmetici : petrolatum, paraffinum liquidum, cera cera microcristallina, isohexadecane, tutti derivati dal petrolio, X-silossanica, dimethicone, X-one, isopropil -, X, X,-polimero-eth, sodium laureth sulfate, tutti SLS, butil-, etil metil-, PEG, PPG, BHT, EDTA, DMDM hydantoin, Fenossietanolo, X-parabeni, methylisothiazolinone, -benzofenone, profumo, e pochi altri più rari (sì, perché quelli sono super comune, essere attenti ;-))…

Non ho inventato nulla, le liste INCI sono a portata di mano. Basta leggere sulla confezione, perché essi sono necessariamente presenti per il consumatore (si spera).

Bene, sarete stupiti(e)s, l’elenco delle marche è lunga. Mi limiterò qui a citare i più noti, in ordine alfabetico, tra quelli che io vedo come "Verde" nella nostra lingua francese paesi europei :

CAUDALIE DECLEOR GARNIER KIEHL’S KORRES LE PETIT MARSEILLAIS LE PETIT OLIVIER LUSSUREGGIANTE NUXE (range non biologica) l’OCCITANE THE BODY SHOP ULTRA MORBIDO YONKA YVES ROCHER

Ho messo i segni nel verde, ma avete indovinato, giustamente, che si tratta di un piede di naso 😉

Cerchiamo di evitare i cosmetici di fascia bassa

È la categoria di "Greenwashing", aggiunge un’altra categoria, " Convenzionale ", enorme!!!! È il cosmetico più comuni. Cosmetici convenzionali non soddisfa alcuna certificazione biologica, e non si presenta a noi come una cosa naturale. Più spesso, si mette avanti la sua efficacia, la sua consistenza, il suo profumo, il suo marchio, ecc…. Il segmento è molto grande : è come molti dei vostri prodotti di uso quotidiano (gel doccia, sfide), come prodotti di lusso (sieri, profumi).

Naturalmente, ogni prodotto è diverso. Alcuni sono efficaci, gli altri non lo fanno. Alcuni sono morbidi, altri non lo sono. Alcuni hanno un buon rapporto qualità prezzo, altri no. Ma tutti i prodotti hanno un unico comune denominatore : contengono almeno un ingrediente sintetico, o inquinante, o polemica per la salute.

Questo è molto deludente, ed è per questo motivo che io dico spesso che il vero lusso, questo è l’ingrediente vivo e naturale in grandi quantità in un prodotto Lento Cosmetici. Materie plastiche, polimeri, petrolio, alcool, sostanze, che vuole essere, sulla sua pelle ?

Nel contesto del mio lavoro di autore-editorialista di bellezza, mi sono divertito a identificare i marchi i cui prodotti (non necessariamente tutti, ma molti) contenere almeno un ingrediente tra le famiglie degli ingredienti di cui sopra. Anche qui la lista è lunga e incredibile… Si possono trovare questi prodotti nelle farmacie e profumerie di lusso come nei supermercati ! Mi limiterò qui a marchi più comuni nella nostra lingua francese paesi europei :

AVENE BERGASOL BIODERMA BIOTHERM BOURJOIS CHANEL CLARINS CLINICA DIADERMINE DIOR DOP COLOMBA ELIZABETH ARDEN ESTEE LAUDER EUCERIN GUERLAIN HELENA RUBINSTEIN L’OREAL Paris LA ROCHE-POSAY LABELLO LANCASTER LANCÔME MIXA (non bio) NEUTROGENA NIVEA ROCK SHISEIDO YVES SAINT LAURENT VICHY

Rivoluzionare il modo di Cosmetici

La tua marca preferita non è nelle liste ? Tanto meglio ! Potrebbe essere stato una parte di buone marche che ha vinto la Menzione di Lenti Cosmetiche.

Hai ragione a mangiare meglio, scegli il tuo cosmetici come uno sceglie i cibi giusti : organici o naturali, rispettosi dell’ambiente e soprattutto molto viva e ricca di sostanze nutritive.

> Per il vostro shopping, vi consiglio davvero il sito degli artigiani e dei marchi Lento Cosmetici (clic). È l’unica soluzione, per il momento, è quello di mangiare qualcosa di sensato, nel senso del mio libro, "Abbraccio" Slow Cosmétique" .

Non si fermano qui ! Dire intorno a te per i tuoi amici che i nostri cosmetici non sono tutti uguali, spiegare che cosa è la lentezza di Cosmetici e la forma del tuo entourage quanto i fornitori di profumeria, farmacisti, giornalisti… è il 2015 ! Se è andato dall’estetista 2.0 ? 😉

Lascia un commento