Il “venditore anonimo”, ha avuto solo 8 penne e una figlia affamata

L’innocente sempre subire le peggiori conseguenze delle guerre e, quando non la perdita della vita, sono costretti a fuggire dai loro luoghi di origine per cercare rifugio in terre lontane dove si potrebbe essere in grado di trovare un pò di pace.

Attualmente il mondo sta vivendo un chiaro esempio di questo con i conflitti che affliggono la Siria, dove si stima che il numero di morti andrà per 220 000.

Per paura di perdere la vita e aggiunto per le vittime, molte persone sono venute fuori in fuga con la speranza di trovare un posto migliore dove vivere e crescere i propri figli.

Beh, la toccante storia che vogliamo condividere con voi oggi è proprio uno dei sopravvissuti di questa guerra, che ora si è rifugiato a Beirut, in Libano, dopo la fuga da casa in Yarmouk per paura del peggio.

Si tratta di un unico padre, noto come il “venditore anonimo”, il cui vero nome è Abdul, e che è diventato virale in questi giorni per dimostrare che l’amore è la forza che può fare tutto.

La storia…

Il “venditore” anonimo profughi a Beirut aveva solo 8 penne con inchiostro blu e l’amore della tua tenera figlia di 4 anni, che lo hanno accompagnato in questa lotta per sfuggire al conflitto nel loro paese.

Poiché egli è venuto come un rifugiato in questa città, camminava per le strade, cercando di proteggere il suo tesoro più prezioso, che ha offerto la copertura per la sera, per proteggere dal freddo e dal tossicodipendenti che stanno per arrivare.

Quando la ragazza aprì gli occhi e la luce del giorno, illuminato, Abdul ha continuato a vendere l’unica cosa che ho dovuto avere un po ‘ di soldi per sfamare i più piccoli: il loro penne.

L’espressione del volto ansioso uomo catturato l’attenzione di un attivista da Oslo, Norvegia, denominato Gissur Simonarson che, senza immaginare l’impatto che avrebbe avuto, abbiamo fatto una fotografia e condiviso sui social network.

In pochi minuti la foto è diventata virale e il mondo intero ha incontrato l’uomo che, in mezzo a tante difficoltà stava cercando di ottenere qualcosa per tua figlia.

abdul1

Gissur non immaginava che, con una fotografia può cambiare la vita di un uomo, ma riconosce che l’immagine è molto mobile e, naturalmente, ha causato un certo impatto emotivo.

E ‘ stato come un immagine di rimettere alla riflessione di migliaia di persone, che ha anche sottolineato che si tratta di uno dei più forti della storia di questo conflitto.

La buona notizia è che non tutto è rimasto in semplici messaggi del social network, ha subito iniziato a migliaia di richieste da parte di persone desiderose di aiutare l’uomo che ha mostrato che l’amore di un padre.

Milioni di persone hanno preso per i social network per unirsi al fine di trovare il “venditore anonimo”, perché da allora non si sapeva che cosa era la sua sorte.

Dopo due giorni di intensa ricerca, Gissur è stato finalmente in grado di trovare Abdul per aiutarvi con il sostegno di coloro che hanno aderito alla causa.

Attraverso Twitter, l’attivista ha accettato la sfida di mettere insieme 5 000 dollari per aiutare l’uomo e la sua piccola figlia, ma, con sua grande sorpresa, la cifra raggiunta in soli 30 minuti e in totale riuscito a raccogliere $ 80 000.

Questa figura ha significato un nuovo inizio per Abdul, che scoppiò in lacrime dopo aver sentito la notizia.

abdul3

Abdul è solo uno dei quattro milioni di rifugiati che sono fuggiti da questa guerra brutale, e un sopravvissuto che dimostra che le persone innocenti sono quelli che più soffrono le conseguenze.

Ora ha un tetto degno di iniziare una nuova vita con sua figlia e ora essere in grado di inviare alla scuola. Durante le interviste che ha concesso, ha detto che il suo desiderio è quello di aiutare gli altri rifugiati, con il denaro che è stato donato.

“Ringrazio tutti per la vostra generosità, ma soprattutto grazie a voi per far tornare il sorriso a mia figlia…”, ha detto Abdul, un onesto uomo di 35 anni che ha lasciato tutto nel loro paese di origine per salvare la loro amata figlia.

Lascia un commento