L’importanza dei carboidrati conteggio per un diabetico

Carboidrati conteggio è una tecnica che ha dimostrato di essere efficace nella gestione dei livelli di glucosio nel sangue. Questa misura è una parte importante nella vita delle persone con diabete che sono alla ricerca di un migliore controllo della loro malattia. Sebbene la maggior parte dei cibi contengono carboidrati, non tutti hanno la stessa quantità. Imparare a contare i carboidrati in ogni cibo ci fornisce può fare una grande differenza nel nostro stato di salute.

Quanti carboidrati mangiare?

Per eseguire carboidrati conteggio è corretto, dobbiamo prima visita con il dietista o chiedere l’endocrinologo per eseguire il calcolo. Questo calcolo non siamo in grado di realizzare se stessi, perché si deve tener conto di diversi fattori:

Farmaci che il paziente sta assumendo. Caratteristiche fisiche del paziente (peso, BMI, etc.). Attività fisica e stile di vita che conduce la persona.

Di solito, carboidrati conteggio per una persona diabetica che ha controllato la loro malattia, e conduce una vita sana è tra i 45 e i 60 grammi ad ogni pasto.

Il cibo e il conteggio dei carboidrati

480-arroz-integral-rapido-xl-668x400x80xXLa maggior parte dei cibi contengono una parte di carboidrati, gli alimenti con la più alta quantità sono:

Cibi raffinati. Pane, cereali, riso, crackers, ecc Frutta e succhi di frutta. Il latte e i suoi derivati. Verdure con un alto contenuto di amido: patate, mais, ecc Dolci e cibi ad alto contenuto di zucchero: dolci, confezionati, succhi di frutta, caramelle, bibite, ecc

Questi alimenti contengono alti livelli di carboidrati e la maggior parte dovrebbe essere evitato o limitato nella dieta di coloro che vivono con il diabete.

Ai fini pratici, è stato stabilito che la quantità di carboidrati contenuti in ogni razione di cibo è:

I cereali. 15 grammi (½ tazza di riso precotta, ½ di patate, etc.). Prodotti lattiero-caseari. 12 grammi (1 tazza di latte scremato, 1 tazza di pianura scremato yogurt, ecc). Di grasso. 0 grammi. I frutti. 15 grammi (1 tazza di anguria, 2 guaiave, ecc). Le verdure. 4 grammi (1 tazza di lattuga, ½ tazza di spinaci, ecc). Le carni. 0 grammi. I legumi. 20 carboidrati (½ tazza di fagioli cotti, ½ tazza di fagioli al forno, ecc).

Se avete domande, con le misure corrispondenti ad una porzione è necessario andare al vostro nutrizionista di consigliarvi.

L’importanza di leggere le etichette

Grasas transCarboidrati conteggio è più facile quando si consumano prodotti che sono etichettati con i fatti di nutrizione. Questi sono un ottimo strumento per conoscere con certezza la quantità di carboidrati che si mangia e ci permette di pianificare al meglio quello che mangiamo. Ci sono cinque aspetti che dobbiamo prendere in considerazione:

Dimensione della porzione. Questa informazione ci dice la quantità esatta di prodotto che rappresenta una singola dose. Molti dei prodotti che consumiamo portare diverse porzioni in un pacchetto, anche quelle che sembrano molto piccolo. Quando non prendiamo in considerazione la dimensione delle porzioni noi possiamo mangiare troppo senza rendersene conto. Ricordate che se si mangia l’intero contenuto, è necessario moltiplicare il numero di porzioni totale di carboidrati. Carboidrati totali. Se siete arrivati a leggere le etichette degli alimenti che si sa già che indicano i vari aspetti nutrizionali. Per il conteggio dei carboidrati è necessario prendere in considerazione i dati indicati come totale. Le calorie. Se si sta anche cercando di perdere peso, allora avete bisogno di controllare il numero totale di calorie per porzione. Grassi saturi e grassi trans. Si deve anche scegliere i prodotti che contengono la minor quantità di grassi saturi e grassi trans come possibile. L’ideale sarebbe che non avrebbero nulla, ma se per le caratteristiche del prodotto, ci sono, almeno cercare di consumare il meno possibile. Di sodio. Le persone che soffrono di pressione alta dovrebbero limitare la loro assunzione di sodio, così si dovrebbe evitare i prodotti con alti livelli di questo ingrediente. Mangiare una dieta equilibrata

Anche se solo l’utilizzo di prodotti naturali che sono completamente sani, i cibi in scatola o confezionati può aiutare anche noi ad avere una vita migliore. È importante che si tenta di trovare gli alimenti che hanno un buon equilibrio tra la quantità di carboidrati, calorie, grassi saturi e grassi trans e sodio. Si dovrebbe anche chiedere il parere di un esperto (dietologo o nutrizionista).

Lascia un commento