Malattie autoimmuni, qual è la sua origine?

Negli ultimi anni, il termine malattia autoimmune è diventato più comune nelle consultazioni mediche, come è stato scoperto che molti disturbi o malattie che non sono noti per catalogare correttamente, a causa di alterazioni del sistema immunitario.

Il nostro sistema immunitario è responsabile della difesa del corpo da diversi meccanismi attacchi e neutralizza le sostanze estranee al nostro organismo in quanto possono essere batteri, virus, agenti tossici, le cellule tumorali, ecc Beh, per cause ancora sconosciute, ci sono occasioni in cui il sistema immunitario non riesce a riconoscere come propri di uno o più tessuti o organi, e crea gli anticorpi e una reazione immunitaria che attacca le cellule, i tessuti e gli organi del corpo stesso. Questo processo porta ad infiammazione e lesioni, leader di una malattia autoimmune.

Si potrebbe dire che si tratta di un processo simile a quello che si verifica in una forma di allergia. In allergie, il sistema immunitario attacca una sostanza che, pur essendo estranei all’organismo, in condizioni normali non dovrebbe attacco (per esempio, il polline); e nelle malattie autoimmuni, il sistema immunitario attacca le cellule del corpo che, in condizioni normali, né dovrebbe attacco.

Cause di malattie autoimmuni

Attualmente, la causa è sconosciuta, anche se abbiamo postulato diverse ipotesi. Le teorie che hanno più seguaci sono la predisposizione genetica, l’influenza di alcuni farmaci, infezioni da batteri o virus, o l’esposizione ad alcuni fattori ambientali. Ci sono anche le ricerche scientifiche correnti, ogni volta con più seguaci, i quali suggeriscono che l’interazione di alcuni di questi fattori porta allo sviluppo di malattie autoimmuni. Una prova di questo sarebbe che non è raro che una persona soffre di più di una malattia di questo tipo.

I sintomi più comuni

Ci sono diverse malattie autoimmuni con sintomi molto diversi, ma quasi tutti di condividere alcune come la stanchezza, vertigini, dolore cronico, la febbre, e anche la depressione, che è spesso perché il paziente non assume soffrono di una malattia cronica, che è associato con che non ha cura. Ma oggi, le malattie croniche, in particolare malattie autoimmuni, possono essere trattati per ridurre al minimo i sintomi e prevenire la sua progressione.

La diagnosi si basa sui sintomi che il paziente presenta e in alcuni test di analisi che non sono determinanti.

Malattie autoimmuni più comuni

Approssimativamente, si possono distinguere due gruppi di malattie autoimmuni.

Malattie autoimmuni organo specifico, che sono quelle che influenzano solo un organo o di un tessuto. I più noti e i più comuni sono: l’Anemia falciforme Perniciosa, la Celiachia, il Diabete mellito di tipo I, malattia di Graves’, la malattia di Addison, la Sclerosi Multipla, la tiroidite, tiroidite di Hashimoto, Miastenia Grave, sindrome di Goodpasture, malattia di Crohn, ecc

Le malattie autoimmuni sistemiche sono quelle che interessano più di un organo o di un tessuto. I più comuni sono il Lupus Eritematoso Sistemico, Artrite Reumatoide, sindrome di Sjogren, la Psoriasi, la Sarcoidosi, ecc

Nelle prossime settimane vi parlerò di quelli più comuni.

Immagine per gentile concessione di Adrian

Lascia un commento