Questa pianta stupefacente è fino a 100 volte più efficace della chemioterapia

Il cancro è una malattia che più decessi causati nel mondo entro l’anno, e la cosa più preoccupante è che il tasso di persone con diagnosi di diversi tipi di tumori continua ad aumentare. Attualmente, la medicina ha avuto molti progressi e, grazie a questo, hanno sviluppato diversi trattamenti. Tuttavia, molte persone non rispondono adeguatamente a tali trattamenti e finiscono sconfitti da questa orribile malattia.

Anche se, attualmente, la chemioterapia è uno dei metodi più utilizzati per combattere il cancro, ci sono anche terapie di medicina alternativa che potrebbe dare un risultato. Mentre non è consigliabile utilizzare questo tipo di terapie, come una sostituzione per terapie mediche, è possibile considerare come un complemento del trattamento.

Va notato che questi trattamenti non funzionano in tutti i pazienti con il cancro e che dipendono molto dal grado di progresso che ha la malattia.

Tè di dente di leone per combattere il cancro

diente de leon NjuTIKA

Una delle piante che stanno iniziando a guadagnare forza, come un trattamento alternativo per il cancro è il dente di leone. Questa pianta, che è diventato popolare in tutto il mondo per le sue numerose proprietà per la salute, si potrebbe anche avere un potente affetto agente anti-cancro che potrebbe essere fino a 100 volte più potente rispetto alla chemioterapia. Il tè di dente di leone agisce sulle cellule tumorali in modo che alcuni possono essere raggiungere il break-even in un tempo di 48 ore.

Questa pianta è stata ignorata per molti anni, ma è ormai noto per avere un alto medicinali effetto che la rende degna di essere a casa. Nei tempi antichi, il dente di leone è stato utilizzato per preparare sciroppi e tisane per combattere contro diversi problemi di salute. Ciò che è noto finora è che i suoi benefici sono maggiori di quanto precedentemente creduto, e la sua radice, per esempio, ha un alto potere per aiutare i pazienti con il cancro.

Gli scienziati che hanno studiato le piante hanno scoperto che la radice può funzionare “meglio” rispetto alla chemioterapia per curare il cancro, come si uccide solo le cellule tumorali, evitando danni alle cellule sane, come si fa di solito a fare la chemio.

Il dente di leone si distingue che ha proprietà diuretiche, stimola la secrezione della bile, purifica il fegato, aiuta con problemi di allergie e riduce il colesterolo. Contiene la vitamina B6, tiamina, riboflavina, vitamina C, ferro, calcio, potassio, acido folico e magnesio. Inoltre, esso contiene fino a 535% della quantità giornaliera necessaria di vitamina K e di circa il 110% della dose giornaliera raccomandata di vitamina A.

Il miracolo di tè di dente di leone

Diente de leon para depurar

In una ricerca svolta dal Dipartimento di Chimica e Biochimica, Università di Windsor (Canada), è stato trovato che la radice del dente di leone può essere finito in modo efficace con le cellule colpite dal cancro senza effetti dannosi sulle cellule sane del corpo.

Questo studio è una grande scoperta per la medicina, perché, secondo i risultati, il tè di radice di tarassaco agisce sulle cellule colpite causando loro di disperdersi in 48 ore, tempo in cui, non interessata al vostro corpo le cellule sane. Si è concluso che il trattamento continuo con radice di tarassaco può distruggere gran parte delle cellule tumorali di pazienti affetti, alzando la speranza di chi lotta contro questa malattia.

Con questi risultati, il team di ricerca ha già ricevuto un sostegno supplementare per continuare la ricerca di questa pianta miracolosa.

Un paziente di nome Giovanni, di Carlo, 72, è convinto che le proprietà curative e anti-cancro del dente di leone, dando fede e una testimonianza che si può lavorare. La paziente è stata sottoposta ad un intenso e “aggressivo” trattamento di chemioterapia per tre anni nella lotta per la salute e la guarigione di questa malattia. Dopo questo tempo, i medici gli avevano consigliato di andare a casa per trascorrere i loro ultimi giorni con i loro cari.

Anche con le speranze e i desideri di vivere, di Carlo cercato nella medicina alternativa qualcosa che forse potrebbe aiutare, trovando nel tè di radice di tarassaco è l’alleato migliore. In un periodo di quattro mesi, il paziente è stato di 72 anni ha avuto un calo di malattia e ha sperimentato la regressione parziale o completa della malattia, secondo la Natural News.

Lascia un commento