Rimedi omeopatici per la congiuntivite

La congiuntivite è l’infiammazione della membrana che avvolge il bulbo oculare e che riveste la superficie interna della palpebra. Essa può essere di diverse tipologie: vediamo insieme i principali rimedi omeopatici per la sua cura.

occhio arrossato

Sintomi e cause della congiuntivite

Uno dei principali sintomi della congiuntivite è l’arrossamento della congiuntiva, dovuto alla dilatazione dei vasi sanguigni (con maggiore presenza di sangue, N.d.R.). Generalmente la sintomatologia comprende prurito, sensazione di “sabbia” negli occhi, secrezioni, fotofobia e gonfiore delle palpebre.

Tra le cause di questa patologia oculistica possiamo riscontrare la sensibilità a pollini, infezioni batteriche e virali ed inquinamento.

Gocce omeopatiche per la congiuntivite

Quando si soffre di congiuntivite ciò che si desidera di più è riuscire a trovare al più presto una terapia funzionante. Il collirio omeopatico Eupralia della Boiron può dare sollievo all’occhio irritato: 3-4 gocce 4 volte al giorno. Esso è formato da due sostanze da tempo utilizzate a livello omeopatico per la cura dell’occhio: l’Euphrasia officinali e Chamomilla vulgaris. Entrambi agiscono sui maggiori sintomi della congiuntivite puntando all’eliminazione del bruciore tipico delle palpebre colpite dalla malattia e caratterizzate dalla difficoltà ad aprire gli occhi al mattino, secchezza, e bruciore.

Granuli omeopatici per la congiuntivite

I rimedi omeopatici per la congiuntivite possono essere assunti anche per bocca, affidandosi ai granuli tipici di questo tipo di terapia, da sciogliere sotto la lingua. Il primo rimedio omeopatico è l’Apis mellifica 15 CH. Con una posologia di 5 granuli per 3 volte al giorno per almeno 20/30 giorni è utile se le palpebre sono gonfie, ed presente un edema accompagnato da secrezioni. Ad essa deve essere aggiunto l’Aconitum napellus 9 CH, 5 granuli per tre volte al giorno per almeno 20/30 giorno. Esso è pensato per essere assunto in caso di dolore oculare ed un generale peggioramento dei sintomi. In ogni caso è consigliato effettuare impacchi con camomilla per pulire gli occhi in caso di secrezioni.

Fonte | Giorgio De Santi

Cessna152

Lascia un commento