Scoprire l’antica guarigione tibetana aglio

La guarigione tibetana aglio è una vecchia ricetta di medicinali creato dai monaci buddisti in Tibet, che sfrutta le molteplici proprietà dell’aglio.

Questa è una terapia di pulizia è molto efficace nel trattamento di diverse malattie e per la perdita di peso sano. Inoltre, è semplice e poco costoso e qualsiasi persona può preparare.

In molte occasioni abbiamo parlato dei benefici del consumo di aglio crudo ogni giorno, perché il cibo è uno dei più medicinali che abbiamo. Questa cura ci mostra un altro modo per sfruttare i suoi effetti in un breve periodo di tempo.

I benefici della cura

Questi sono i più immediati benefici della cura:

Elimina i depositi di grasso accumulato nel corpo Aiuta ad abbassare il colesterolo “cattivo” (LDL) e aumenta il colesterolo buono (HDL) Riduce i trigliceridi nel sangue Aiuta a prevenire la formazione di trombi Diminuisce la pressione del sangue Migliora il funzionamento del fegato e potenzia la funzione di pulizia Migliora il funzionamento di reni e aiuta a combattere la ritenzione dei liquidi Migliora la circolazione problemi Migliora il sistema immunitario e aiuta ad aumentare le difese Quali malattie possono essere molto utili? Sovrappeso Ischemia Sinusite Malattie polmonari Mal di testa Trombosi cerebrale Artrite Osteoartrite Reumatismi Gastrite Le emorroidi Problemi agli occhi Problemi di udito Arteriosclerosi Controindicazioni Le persone che soffrono di ulcere, digestivo o irritazione gastrica Le persone che prendono antioagulantes Le persone che non tollerano di aglio crudo

Si consiglia di consultare un medico o naturopata prima di prendere questa cura, soprattutto se si hanno problemi di salute o di assunzione di farmaci

Ingredienti della ricetta 350 g di aglio, preferibilmente biologici ¼ Di litro Di alcool a 70 gradi per uso interno Preparazione della ricetta

Mettere l’aglio crudo, sbucciato e tritato o sminuzzato, insieme con l’alcool in una bottiglia di vetro. Chiudere ermeticamente e mettere in frigo per 10 giorni. Dopo questo tempo, spegniamo il liquido preparato, che può assumere un colore verdastro, con una maglia o tessuto, si ritorna in frigorifero e lasciare che tre giorni in più di riposo. Una volta passato questo tempo, si può iniziare con la cura.

ajo2 shutterbean

Come fare per curarla?

È molto importante seguire scrupolosamente le linee guida che abbiamo sottolineato quanto riguarda il modo in cui dobbiamo prendere il preparato. Abbiamo sempre seguito le gocce come indicato, mescolato con un po ‘ d’acqua, venti minuti prima dei tre pasti al giorno. Per misurare correttamente possiamo utilizzare un contagocce, che si conserva bene in frigorifero:

Primo giorno: 1 goccia prima di colazione, 2 gocce prima di pranzo, 3 gocce prima di cena Secondo giorno: 4 gocce prima di colazione, 5 gocce prima di pranzo, 3 gocce prima di cena Terzo giorno: 7 gocce prima di colazione, 8 gocce prima di pranzo, 9 gocce prima di cena Quarto giorno: 10 gocce prima di colazione, 11 gocce prima di pranzo, 12 gocce prima di cena Quinto giorno: 13 gocce prima di colazione, a 14 gocce prima di pranzo, 15 gocce prima di cena Sesto giorno: 15 gocce prima di colazione, a 14 gocce prima di pranzo, 13 gocce prima di cena Settimo giorno: 12 gocce prima di colazione, 11 gocce prima di pranzo, 10 gocce prima di cena Ottavo giorno: 9 gocce prima di colazione, 8 gocce prima di pranzo, 7 gocce prima di cena Nono giorno: 6 gocce prima di colazione, 5 gocce prima di pranzo, 4 gocce prima di cena Decimo giorno: 3 gocce prima di colazione, 2 gocce prima di pranzo, 1 goccia prima di cena

Inizio l’undicesimo giorno prendere 25 gocce tre volte al giorno fino alla fine della preparazione.

È importante notare che, anche se non è noto il motivo, secondo il manoscritto originale non dovrebbe ripetere il trattamento prima di 5 anni.

Avviso

In tutta la pulizia interna, si può notare inizialmente alcuni dei sintomi com mal di testa, eruzioni cutanee e altri sintomi, che sono il risultato dell’azione disintossicante dell’aglio. Questi sintomi non sono estranei nei primi giorni. Si consiglia di bere acqua tra i pasti e consultare un medico o naturopata se il disagio persiste o aggravare.

Immagini per gentile concessione di deejaytee23 e shutterbean

Lascia un commento